Progetto Grafico

È uscito Pg 18

“Progetto grafico” 18

Ottobre 2010


Esce in questi giorni “Progetto grafico” numero 18 che con le sue 168 pagine porta la rivista di Aiap alle soglie delle 3000 pagine pubblicate in anni 8. Un bel patrimonio realizzato grazie alla generosità di centinaia di collaboratori e che spero contribuisca alla consapevolezza e alla riflessione sui temi e le questioni del progetto grafico tra i componenti del mondo professionale nel quale Pg nasce.

 

Tutti i sommari e tutte le copertine sono disponibili alla voce di menù dedicata. Non è ancora un indice sistematico della rivista ma il formato pdf consente una ricerca di massima e abbastanza accurata almeno sui nomi degli autori degli articoli.

 

Questo Pg 18 si apre con due pagine rubricate come Extra (lo spazio in cui raccogliamo le notizie dell’ultima ora) dedicate al concorso per il nuovo marchio-logotipo di Roma. Il mio breve e sconsolato pezzo si conclude così: “Va intrapreso ora un percorso che crei le condizioni per richiedere al mondo professionale e ottenere proposte adeguate all’importanza dei temi. Un percorso virtuoso che sia utile in primo luogo alle amministrazioni che lanciano le gare e che hanno il dovere e il diritto di ricevere soluzioni che consentano di risolvere una questione pubblica in modo accettabile”.

Nella Conversazione gestita da Progetto grafico all’interno della settimana Design Per a Bologna (http://www.aiap.it/documenti/12164/77) uno dei temi di riflessione era la formazione del grafico: è una materia che dobbiamo approfondire, capire e analizzare ma in realtà quello che ci si deve davvero chiedere è quale sia la formazione o preparazione di chi, come nel caso del logo per Roma, chiamato a far parte di una giuria, abbia potuto scegliere un progetto come quello vincente. Cioè possiamo capire ed essere indulgenti con il grafico che in effetti ha solo inviato una delle 1000 proposte ma non possiamo proprio capire perché la giuria l’abbia scelta.

 

Nelle prime due pagine dunque, occupandoci ancora una volta del catastrofico esito di concorsi pubblici in materia di comunicazione visiva, Pg si sporca abbastanza le mani trattando una scottante questione di interesse professionale e pubblico.

 

Le successive 160 pagine allargano gli orizzonti presentando grandi temi di riflessione, o affrontando questioni trasversali o limitrofe a quello della progettazione grafica.

 

Ma non si può certo dire che Giovanni Lussu non affronti questioni spinose nei rapporti tra potere e grafica con la sezione di apertura Grafica e politica: indizi che è accompagnata da una bibliografia commentata curata da Valter Follo. Lo fa ad esempio utilizzando le parole di Stanley Morison in una conferenza del 1957: “...le forme (delle lettere) oggi di uso comune mostrano che molto delle loro lunghe carriere è stato condizionato da movimenti della religione e della politica, da frizioni tra chiesa e stato e da scismi tra cristianità orientale e occidentale...”

 

Giovanni Lussu nelle 32 pagine da lui curate evita la cronaca e offre una rassegna di “frammenti, spunti e divagazioni; da una parte sulle relazioni tra operatori visivi e no (e a vario titolo tali) con i contesti particolari e generali nei quali hanno operato; e dall’altra sulle relazioni tra i linguaggi visivi (a prescindere talvolta dalla consapevolezza degli operatori che ne hanno fatto uso) con le grandi e meno grandi trasformazioni dei tempi e dei luoghi in cui essi sono stati utilizzati.”

 

In questo numero intervengono sulle nostre pagine: Mauro Zennaro, Silvia Sfligiotti, Luigi Farrauto, Fabrizio M. Rossi, Paolo Donini; Alain Le Quernc ci segnala il grafico messicano Alejandro Magallanes; un estratto da un testo di Daniela Piscitelli ci narra i progetti di Aiap.

 

Per il resto vi rimandiamo alla lettura del sommario di Pg 18 e ad alcune immagini in rete sul sito di Aiap e qui accluse.

 

Sulla copertina di Pg 18 una vivace composizione di teschi, lapidi e altri segni mortuari tratti dal numero.

 

Alberto Lecaldano

Direttore di “Progetto grafico”

 


apri

download:



Aiap
via Ponchielli, 3
20129 Milano

21 agosto 2017

Cerca:


AIAP facebook page AIAP youtube channel