Progetto Grafico

Un "Progetto grafico" dall'editoriale del numero 1

Da questo numero “Notizie Aiap” cambia nome. D’ora in poi si chiamerà “Progetto grafico”. Non sarà più il notiziario, ma bensì la rivista dell’associazione. In questi anni l’Aiap ha lavorato molto, cercando di affrontare con serietà i vari piani in cui un’associazione professionale deve muoversi nello scenario italiano ed internazionale.


Il quadro normativo, di coordinamento e regolamentazione del mercato, è tuttora in discussione e ci vede partecipi ed attenti. Il contesto propriamente professionale e deontologico è in continua evoluzione e necessita di strumenti adeguati, puntuali ed innovativi, che in buona parte l’associazione ha saputo sviluppare e realizzare.
I profondi cambiamenti nell’universo formativo (le aperture di corsi di laurea e di specializzazione) ci pongono una domanda di stretta collaborazione e di attivazione di apporti e competenze, in molti contesti già proficuamente avviati. L’innovazione tecnologica e gli scenari culturali della nostra professione ci costringono ad affiancare ai momenti più specificamente professionali, attività e riflessioni a spettro più ampio: dalla divulgazione qualificata, alla valorizzazione in chiave espositiva di autori e temi, alla realizzazione di prodotti editoriali seri e aggiornati.

Tutte queste cose hanno fatto si che un “bollettino” o un “notiziario” diventasse uno strumento ormai inadeguato, anche se i contenuti degli ultimi numeri già marcavano una differenza di orientamento e qualità editoriale.
Oggi le necessità di carattere informativo e di aggiornamento “leggero” hanno trovato nel sito e nella posta elettronica un’efficace risposta, una soluzione efficiente agli annosi problemi di puntualità e servizio delle notizie. Mentre diventa determinante per l’associazione trovare strumenti propri per colloquiare in maniera qualificata e all’altezza con i contesti cui prima abbiamo accennato. Questo è il progetto e la finalità ultima di Progetto grafico. La nostra rivista dovrà diventare un appuntamento costante di riflessione, utile al socio e al professionista, ma anche alle scuole, alle università, agli istituti di cultura, alle istituzioni e alle pubbliche amministrazioni.

Il consiglio direttivo, Alberto Lecaldano, che continuerà ad esserne il direttore, ed io pensiamo che questo è davvero un progetto strategico per l’Aiap, è il primo passo verso una dimensione matura, dove molte delle intuzioni e delle cose fatte possano trovare una svolta, politica e organizzativa, di grande profilo. E molte delle cose fatte, l’Aiap le ha potute fare perché è stata capace di ascoltare e di aprirsi, è stata un lucido sensore dei mutamenti e delle energie che andavano affiorando, ha saputo con intelligenza rendere pratica e indirizzo professionale, intuizioni teoriche e orientamenti di prospettiva. Con determinazione e lo stesso spirito, affrontiamo ora la sfida della nuova rivista, che è davvero un progetto per la grafica italiana.


Mario Piazza
Presidente Aiap 1994-2006


apri



Aiap
via Ponchielli, 3
20129 Milano

18 ottobre 2017

Cerca:


AIAP facebook page AIAP youtube channel